Figli perduti e ritrovati

13,90

La parabola dell’uomo che aveva due figli mi appartiene da sempre. Mai avrei pensato di poter rileggere oggi questa parabola delle parabole, questo vangelo nel vangelo, attraverso gli occhi, i volti e le storie dei ragazzi incontrati nel carcere minorile Cesare Beccaria di Milano e nelle comunità di accoglienza Kayròs in cui abito.

(Don Claudio Burgio)

Bisogna tornare a occuparsi dei giovani più che a preoccuparsi di loro. Le nuove generazioni hanno bisogno di adulti che facciano gli adulti e che non coltivino, in modo irresponsabile, il mito dell’eterna giovinezza. Ma i ragazzi difficili, come i ragazzi più normali che vivono all’ombra del campanile, hanno bisogno anche di amici, di fratelli maggiori con cui mettersi in dialogo.

(dalla prefazione del card. Dionigi Tettamanzi)

Categoria:

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Figli perduti e ritrovati”